ASSALTO AI QANON. FORBES ACCUSA: “STANNO DISTRUGGENDO L’AMERICA. SONO RESPONSABILI DI OMICIDI E VIOLENZE”

Oggi un inquietante quanto ridicolo articolo è apparso su Forbes, firmato da Seth Cohen, nel quale il giornalista richiama tutte le aziende leader degli Stati Uniti e tutti coloro che hanno poteri decisionali a prendere posizione contro i QAnon.

Questo è quanto sostiene il Forbes:

Una rete disorganizzata ma in crescita di teorici della cospirazione e agitatori online, una collettività denominata QAnon, si sta rapidamente facendo strada dalle ombre di Internet nella cultura tradizionale. In tal modo, i sostenitori di QAnon stanno sfruttando il dolore e la frustrazione che molte persone provano nel 2020 per creare una nuova ondata di perturbazioni che minaccia non solo i governi, ma anche le imprese.

I credenti di QAnon stanno diffondendo voci su personaggi politici, esperti di salute e celebrità. Secondo l’organizzazione no profit  Media Matters for America , ci sono stati anche numerosi episodi di sostenitori di QAnon che commettono violenza, inclusi omicidi e tentativi di rapimento.

 

Avete capito bene. Questo furbo trafiletto serve per far entrare nelle vostre menti un’associazione scandalosa quanto falsa di idee e di parole, è il solito giochino:

Qanon = Distruzione – Violenza – Omicidio – Rapimenti.

Nulla di più falso per descrivere un movimento che cerca invece di cambiare il mondo risollevandolo dalle sue oscene storture.

Immagino che questa chiamata alle armi del Forbes sia solo l’inizio di qualcosa di più grosso che sta per arrivare.

Ma il Forbes, non pago, continua così:

 

 Le aziende dovrebbero preoccuparsi della crescita di QAnon. Mentre l’America è alle prese con la tripla minaccia di crisi politiche, sanitarie e finanziarie, potrebbe trovarsi di fronte a una quarta e più pericolosa minaccia: le continue e crescenti campagne di disinformazione e cospirazione che tentano di sovvertire la fiducia in ogni aspetto della società americana. Le imprese e i loro leader non saranno immuni da queste cospirazioni e la reputazione, anche il valore stesso, delle loro aziende sono a rischio.

Sì, QAnon è mainstream. Nonostante il suo profilo relativamente basso ora, possiede una crescente minaccia per una comunità imprenditoriale già in preda a ondate di incertezza. Ciò significa che le aziende hanno motivo di preoccupazione, ma ancor di più hanno una ragione per essere preparate.

E a differenza delle cospirazioni di QAnon, questa non è una notizia falsa.

Sarebbe sicuramente apprezzabile da parte di molti QAnon rendersi conto che “Diventare la Notizia” è una grossa responsabilità e richiede delle solide basi culturali, mentali e scolastiche.

“Q” informa con i Drop, tutto il resto è mera speculazione e disinformazione.

Non è raro trovare pagine che si auto proclamano come pagine ufficiali del movimento, in cui si parla con convinzione di cloni, alieni ed esecuzioni sommarie già in atto, sminuendo e ridicolizzando un movimento importante e serio che ha a che fare con questioni geopolitiche e di divulgazione di informazioni di intel su un mondo criminale che piano piano sta emergendo.

Ci sono invece persone e analisti seri che svolgono un ottimo lavoro in modo impeccabile dimostrando una grande conoscenza delle questioni internazionali e del background socio-politico USA.

Uno tra tutti è sicuramente The Q Italian PAtriot, da seguire.

Inoltre nel sito databaseitalia.it potete trovare la categoria QAnon con tutte le notizie utili per decifrare la narrativa di Q e restare informati su quello che succede negli Stati Uniti.

Lascia un commento