LA CINA E I SUOI ALLEATI AD UN PASSO DAL PRECIPIZIO

In Cina è partita la sperimentazione ( fase II ) del vaccino Covid e in Mongolia vengono arrestati i genitori dei ragazzi che si rifiutano di andare a scuola, vengono inoltre rimosse tutte le scritte per le strade nella lingua originale e i simboli di questa importante etnia, anche con le ruspe.

Il messaggio della dottoressa virologa cinese Li-Meng Yan approda anche in Italia ufficialmente ( noi ve lo avevamo riportato in un post del 4 Settembre ), in un articolo di TGCOM24, che riporta la sua denuncia sul fatto che il coronavirus sia stato creato nel laboratorio di Wuhan. “Il governo sapeva e ha nascosto tutto”, ha detto Li-Meng Yan in diretta tv. “Presto sarò in grado di fornire le prove”, ha assicurato.

Stessa cosa sta avvenendo negli USA, dove la dottoressa ora risiede, e questo vuol dire che si sta aprendo un fronte importante verso l’isolamento della Cina sotto molti punti di vista. L’alleanza che ha creato il Presidente Trump con India, Corea del Sud, Giappone, Australia e indirettamente anche la Russia, sta “pressando” militarmente la zona. La Pace in Medio Oriente siglata tra Israele e Emirati Arabi e successivamente anche col Barhein, sta pian piano isolando anche un altro alleato della Cina, ovvero l’Iran che oggi si sente ancora più minacciato dopo il taglio dei fondi, concessi in passato dall’Amministrazione Obama e usati presumibilmente anche per finanziare organizzazioni terroristiche come l’ISIS. Inoltre l’Arabia Saudita, che per la prima volta apre i suoi cieli al passaggio di aerei israeliani ( anticipando così, futuri accordi di Pace tra le due Nazioni storicamente rivali ), apre di fatto una rotta diretta tra Israele e l’Iran. Anche qui la diplomazia, il blocco dei finanziamenti più o meno leciti, come avvenuto anche per la Palestina e tattiche militari, stanno avendo un risultato incredibile senza aver sparato un solo colpo.L’ultimo fronte “bellico” rimasto è lo Spazio e non è da sottovalutare. Il giornalista Bob Woodward del Washington Post, a seguito di una intervista rilasciata dal Presidente Trump, dichiara che lo stesso gli avrebbe rivelato di aver costruito un’arma nucleare senza precedenti, ma in realtà le precise dichiarazioni del Presidente sono state “Sono in possesso di una roba della quale nessuno ha mai sentito parlare, neppure Putin o Xi” e “quel che abbiamo è incredibile”. Non si tratta ovviamente del Trident II, arma tattica per sottomarini, come riporta anche il Sole24Ore ma decisamente altro e riguarda il programma spaziale Americano la United States Space Force o USSF (Forza Spaziale degli Stati Uniti), come si può leggere nei vari dossier governativi americani, di questi ultimi dieci anni.

Il Deep State che oggi manovra la Cina, temendo molto questo programma super segreto, sta cercando di riguadagnare terreno, ma ha perso già in partenza. I veri motivi di questo terrore saranno rivelati molto presto. Presto il Segretario di Stato Americano Mike Pompeo, appena stato in Afghanistan, Paese strategico confinante con il Pakistan che è un altro alleato della Cina, sarà a Roma nel più completo silenzio dei Media ufficiali e se uniamo questo fatto alle dichiarazioni su Twitter di George Papadopoulos, ex membro dello Staff del Presidente Trump rimasto coinvolto nel Russiagate orchestrato da Obama con l’aiuto in Italia di Renzi, abbiamo il quadro completo su ciò che sta per accadere. “Ricordate il bizzarro invito e la cena di stato per l’ex primo ministro italiano nell’ottobre 2016 un mese prima delle elezioni? Concentratevi su ciò che ho spiegato sullo spionaggio straniero e sui governi stranieri coinvolti nell’ Obamagate. Ecco dove sta l’azione ora.” E ancora prima “Roma è in fiamme”.La visita ovviamente non riguarderà solo lo SpyGate, ma molto di più. E’ noto che da tempo i Servizi di Intelligence Americani sono in possesso di informazioni compromettenti non solo su Renzi e Gentiloni, ma anche sul Presidente Mattarella che ad oggi ha sempre sostenuto, avvallato e coperto ogni azione di questo Governo che da tempo ormai, è stato denunciato per la violazione dei diritti civili del Popolo Italiano e della Costituzione. Ma ovviamente la stampa continua a non parlarne.

Fonte: https://www.databaseitalia.it/la-cina-e-i-suoi-alleati-ad-un-passo-dal-precipizio/

Lascia un commento