“Sono la nipote di Frida Misul, con mio padre da anni portiamo avanti la memoria anche testimoniando nelle scuole. Non sarò ammessa a questo evento che commemora mia nonna perché non basta certificare che non ho il covid e non metto in pericolo nessuno.. semplicemente non ho il lasciapassare adatto. Buona giornata della memoria a tutti, grazie.”

 

Il giorno della memoria: testimonianze, memoria ed arte al Museo Giovanni Fattori
In occasione del giorno della memoria, ricorrenza celebrata il 27 gennaio di ogni anno per commemorare le vittime dell’Olocausto, il Museo Giovanni Fattori partecipa sentitamente ricordando la figura di Frida Misul, nata a Livorno nel 1919.
Di origine ebraica, è stata una superstite dell’Olocausto e testimone tangibile quando nel1946 pubblica a Livorno uno dei primissimi memoriali di deportati ebrei nei campi di sterminio nazisti.
In questa occasione saranno visibili alcuni documenti originali a lei appartenuti e il taccuino con le sue memorie ad oggi conservati negli archivi del Museo Giovanni Fattori.
Livorno, città cosmopolita, dove i granduchi di Toscana furono sempre tolleranti con gli israeliti, vide il formarsi di una comunità aperta, quella livornese, dove non esisteva un ghetto, e dove vigeva l’assoluta libertà di culto.
Si propone un percorso guidato all’interno delle sale del museo prendendo visione delle opere di alcuni artisti macchiaioli di fede ebraica, tra gli altri: Serafino De Tivoli, Vittorio Matteo Corcos, e Ulvi Liegi.
VISITE GUIDATE
La Cooperativa Agave e la Cooperativa Itinera, e CoopCulture in collaborazione con i Servizi educativi del Museo civico Giovanni Fattori, in occasione di questo evento propone delle visite guidate nei giorni: 29 e 30 gennaio
Durata: 50 minuti
Orario: 16:15
Destinatari: adulti, giovani
Costo attività: gratuita
ℹ️INFO E PRENOTAZIONI
Biglietteria Museo Fattori tel.0586/824607 da martedì a domenica.
Orario 10:00-13:00, 16:00-19:00
Oppure inviare una mail
a didattica@agaveservizi.it indicando nominativo e recapito telefonico.
Prenotazione obbligatoria anticipata.
I gruppi devono essere costituiti da un massimo di 15 persone, è necessario essere in possesso del green pass rafforzato e indossare la mascherina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.